Synod

Message from Archbishop Richard Smith

 

 

 

The Main Question for Consultation

This Synod poses the following fundamental question: A synodal Church, in announcing the Gospel, “journeys together.” How is this “journeying together” happening today in your local Church? What steps does the Spirit invite us to take in order to grow in our “journeying together”? (PD 26) 

In responding to this question, we are invited to: 

  • Recall our experiences: What experiences of our local Church does this question call to mind? 
  • Re-read these experiences in greater depth: What joys did they bring? What difficulties and obstacles have they encountered? What wounds did they reveal? What insights have they elicited? 
  • Gather the fruits to share: Where in these experiences does the voice of the Holy Spirit resound? What is the Spirit asking of us? What are the points to be confirmed, the prospects for change, the steps to be taken? Where do we register a consensus? What paths are opening up for our local Church? 

To help people explore this fundamental question more fully, the following themes highlight significant aspects of “lived synodality” (PD 30). In responding to these questions, it is helpful to remember that “journeying together” occurs in two deeply interconnected ways. First, we journey together with one another as the People of God. Next, we journey together as the People of God with the entire human family. These two perspectives enrich one another and are helpful for our common discernment towards deeper communion and more fruitful mission. 

 

La Domanda Fondamentale della Consultazione 

Questo Sinodo pone la seguente domanda fondamentale: Una Chiesa sinodale, nell’annunciare il Vangelo, “cammina insieme”. Come sta avvenendo questo “ camminare insieme” oggi nella vostra Chiesa locale? Quali passi lo Spirito ci invita a fare per crescere nel nostro “camminare insieme”? (DP 26)

Nel rispondere a questa domanda, siamo invitati a: 

  • Ricordare le nostre esperienze: Quali esperienze della nostra Chiesa locale ci richiama alla mente questa domanda?
  • Rileggere queste esperienze in modo più approfondito: Quali gioie hanno portato? Quali difficoltà e ostacoli hanno incontrato? Quali ferite hanno rivelato? Quali intuizioni hanno suscitato?
  • Raccogliere i frutti da condividere: Dove risuona in queste esperienze la voce dello Spirito Santo? Cosa ci chiede lo Spirito? Quali sono i punti da confermare, le prospettive di cambiamento, i passi da compiere? Dove registriamo un consenso? Quali strade si aprono per la nostra Chiesa locale? 

Per aiutare le persone ad approfondire questa domanda fondamentale, i seguenti temi evidenziano alcuni aspetti significativi della “sinodalità vissuta” (DP 30). Nel rispondere a queste domande, è utile ricordare che il “camminare insieme” avviene in due modalità profondamente interconnesse. In primo luogo, camminiamo insieme come Popolo di Dio. Secondo, camminiamo insieme come Popolo di Dio ma con l’intera famiglia umana. Queste due prospettive si arricchiscono a vicenda e risultano utili per il nostro discernimento comune verso una comunione più profonda e una missione più produttiva.